Trogir
IN QUESTA SEZIONE

Trogir

Di Trogir, patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1997, il grande critico Bernard Berenson disse che è una città Museo, capace di raccogliere una quantità di capolavori in uno spazio così limitato da non avere pari al mondo. Ricca e fiorente nel medioevo, l’antica Traù proseguì ad essere la culla delle arti e della cultura di Dalmazia anche sotto il dominio veneziano, tanto da venire spesso accostata alla Serenissima per fascino e bellezza. Se le più famose Split e Dubrovnik sono note in tutto il mondo per il loro splendore, Trogir non è certo da meno.

COME ARRIVARE

Trogir è a 27 km da Split; è facilmente raggiungibile arrivando con il traghetto Ancona Split o con voli sull'aeroporto di Split e proseguendo poi in auto o pullman.

Da Trieste, percorrendo l'autostrada, sono 457 km ed esiste un collegamento pullman sulla linea diretta per Split.

DOVE DORMIRE

Scopri qui le strutture alberghiere che ti consigliamo aTrogir.  Oppure scegli tra gli appartamenti e le case private disponibili in questa perla dell'Adriatico

COSA VEDERE

Il centro storico di Trogir compone un’isoletta unita alla terraferma da un lato e all’isola di Bua dall’altro. Qui, a ben 10 chiese si aggiungono magnifici edifici civili, tra i quali spiccano il Castello Camerlengo, la Loggia Pubblica del 1308, la Pescheria del 1527.

Tra le chiese la palma spetta naturalmente alla Cattedrale di San Lorenzo, sublime esempio di romanico veneziano che già da sola varrebbe la visita della città. Accanto ad essa si trovano il bel municipio quattrocentesco e la chiesa di San Giovanni Battista, oggi Pinacoteca dallo splendido portale.

L’atmosfera che si respira in città è davvero unica: la pietra, le sculture, le strette stradine e le antiche porte rendono ampiamente l’idea dello sviluppo artistico e culturale della Dalmazia medievale e rinascimentale. L’arte dalmata e croata in generale trova qui la sua massima espressione.

DOVE MANGIARE

Sul lungomare si trova il Fontana, ricco di offerte e con una qualità più che accettabile, soprattutto se decidete di mangiare pesce. Particolare è il Čeliča, allestito su una barca nel canale. Il Pašike offre i veri piatti della tradizione, accompagnati da musica popolare e serviti da camerieri spesso in costumi tradizionali. Bella è la situazione informale dello Škrapa, economico e vivace, dove non è raro stringere amicizia con gli avventori del luogo.

COSA FARE

Nel mese di luglio a Trogir si organizza un importante festival musicale che alterna motivi popolari a sinfonie classiche e viene ospitato dentro chiese e palazzi e nelle piazze cittadine. Nel corso dell’estate, naturalmente, le attività si moltiplicano, anche se Trogir resta una meta prettamente votata all’arte ed alla cultura. Merita un’escursione verso Split e il palazzo di Diocleziano, per soffermarsi nei numerosi villaggi caratterizzati dalla presenza di molti castelli usati dai nobili per difesa ma soprattutto come residenze di villeggiatura.

DI NOTTE
Trogir non offre certo divertimenti come scintillanti discoteche, ma il suo centro è un fiorire di bar, caffè, locali e club che accontenteranno gli amanti del bere in compagnia. I locali migliori si trovano in Radvanov trg, proprio alle spalle della cattedrale.

LE SPIAGGE

Trogir non è solo arte croata: a ovest della città si trovano alcune interessanti spiagge. Approfittando dei collegamenti via mare, però, è possibile scegliere tra le isole Drvenik Mali e Drvenik Veli, vere e proprie oasi ristoratrici. La prima, Drvenik Mali, offre una vellutata spiaggia sabbiosa.

MAPPA DI TROGIR

Sei pronto a partire per Trogir alla scoperta della Croazia?

Consulta le tratte dei nostri traghetti per prenotare la tua prossima avventura in Adriatico. Utilizza il nostro modulo di prenotazione!