IN QUESTA SEZIONE

Rijeka

Popolata sin dai tempi degli Illiri, l’antica Fiume ha una storia travagliata e conosce il periodo di massimo splendore sotto l’impero austroungarico, assumendo tratti che la avvicinano a città come Vienna o Budapest. La città è il principale snodo di traffico della Croazia e il porto maggiore del Paese: non è paragonabile alle città d’arte croate, ma ha un suo fascino mitteleuropeo ed è animata dalla presenza di molti studenti.

COME ARRIVARE

Rijeka si trova a 76 km da Trieste ed è raggiungibile sia con l'auto che con il pullman.

In traghetto Ancona - Zadar, quindi in auto percorrere 290 km verso nord. Collegamento in treno da Trieste, la stazione ferroviaria si trova a circa 200 m dal centro.

L'aeroporto più vicino si trova a 25 km, sull'isola di Krk.

DOVE DORMIRE

Una buona struttura per soggiornare a Rijeka è l'Hotel Continental. Per vedere la scheda completa dell'hotel vai qui.

COSA VEDERE

Il Korzo è un lunghissimo viale alberato che costeggia il porto: affollato di caffè, bar e bistrot, è stato realizzato dopo il terremoto del 1750 ed è sormontato dalla Torre Comunale, ricostruita nel 1890.

Tra le chiese del centro merita una visita la Chiesa dei Cappuccini di nostra signora di Lourdes, edificio neogotico dalla storia quantomeno curiosa; barocca è invece San Vito, che custodisce un bel crocifisso duecentesco e sontuosi affreschi.

Simbolo della fede cittadina, la chiesa di Nostra Signora di Trsat sorge dove si crede si siano riposati gli angeli che portavano la santa casa verso l’Italia. Il monastero adiacente ospita un’icona miracolosa della Vergine. Merita una visita il Museo storico e navale, se non altro per la bellezza dell’edificio, risalente al XIX secolo e voluto dagli ungheresi in puro stile nazionale.

Al di fuori del centro, caratterizzato da edifici tipicamente mitteleuropei e dall’affascinante presenza del porto, si trova il Castello di Trsat, strategicamente in cima all’omonima collina. Conserva un bel cortile con cisterne risalente al XIII secolo, mentre il resto dell’edificio risente del restauro in stile neogotico del XIX secolo. Il castello ospita gallerie d’arte e concerti.

DOVE MANGIARE

I cittadini di Fiume sono soliti approfittare dei locali della vicina Opatija, ma negli ultimi anni anche Fiume ha migliorato la propria proposta enogastronomica. Dominano i piatti di pesce locale, come il baccalà o il brodetto.

Informale è il Korkyra, con cucina di mare casereccia, ma il miglior ristorante è probabilmente lo Zlatna Školija, che propone audaci esperimenti culinari e splendidi piatti a base di gamberi. Per gli appassionati di carne, invece, il posto giusto è il Blato, con menù tipicamente dalmati.

COSA FARE

Il Carnevale di Fiume è senza dubbio l’attrazione maggiore della città: si tratta del più grande e famoso carnevale croato e si svolge a febbraio o marzo. È una festa per certi versi ineguagliabile per la partecipazione entusiasta di tutta la città: non solo bellissimi cortei mascherati e balli in maschera esclusivi nei bei palazzi alla viennese, ma un’euforia popolare che rievoca gli antichi riti pagani dei carnevali originari.

DI NOTTE
La maggior parte dei bar, pub e caffè interessanti si trova naturalmente lungo il Korzo, anche se per la vita notturna molti giovani preferiscono trasferirsi a Opatija.

La tendenza tuttavia è gradualmente cambiata e oggi anche Fiume è assediata dagli studenti nel corso dei weekend. I giovani universitari preferiscono il Club Palach e il Dva Lava per la cura nel design e l'ampia area da ballo. Per gli appassionati del genere, l’Opium Buddha Bar si ispira all’omonimo locale parigino, con musica di tendenza.

MAPPA DI RIJEKA

Sei pronto a partire per Rijeka alla scoperta della Croazia?

Consulta le tratte dei nostri traghetti per prenotare la tua prossima avventura in Adriatico. Utilizza il nostro modulo di prenotazione!