Pula
IN QUESTA SEZIONE

Pula

Furono i romani a fare grande Pula, e si vede: lo spettacolare anfiteatro, tra i meglio conservati al mondo, spicca nel mezzo di questa città sospesa tra la propria storia e l’attività cantieristica e commerciale. Dopo il dominio veneziano, quello asburgico e la parentesi angloamericana, oggi Pula si propone come centro dell’Istria ricco di cultura, storia e attività: se le maggiori attrattive restano le tracce lasciate dai romani, non si può dire manchino altre ragioni per visitarla con calma, approfittando della sua costa rocciosa e di angoli particolarmente suggestivi.

COME ARRIVARE

A Pula si può arrivare percorrendo in auto la A9 da Trieste, 118 km. Da Trieste ci sono anche collegamenti in pullman.

In traghetto si può fare Ancona-Zadar, per poi proseguire in auto (345 km) in direzione nord.

DOVE DORMIRE

Estremamente varia l'offerta di sistemazioni a Pula. Puoi scegliere tra hotel, residence e appartamenti privati. Per approfondire vai qui.

 

COSA VEDERE

Il percorso che interessa i resti romani si sviluppa per lo più lungo e attorno la via Sergia (Ulica Sergijevica), che comprende l’Arco trionfale dei Sergi, riccamente ornato all’esterno e risalente al 27 a-C., il Tempio di Augusto, unico testimone dell’esistenza di un grandioso foro romano (2-14 a.C.) e un formidabile pavimento a mosaico splendidamente conservato (III secolo).

Naturalmente, su ogni segno del passato a Pula domina la mole dell’Anfiteatro, oggi sede di numerosi concerti classici e rock. In centro, la Cattedrale del IV secolo, rimaneggiata nel XIII e XV, merita una visita soprattutto per gli interni, mentre prezioso è il Museo archeologico, non solo per i reperti che custodisce ma soprattutto per l’esterno.

La via Sergia corre anche lungo l’antico e severo Monastero francescano del XIII sec., al cui interno è possibile ammirare un suggestivo chiostro, antichi mosaici e mostre d’arte. A poca distanza dal centro di Pula, invece, si trova il Kaštel: una fortezza veneziana del XVII secolo che ospita il Museo Storico, senza infamia né lode, e dalla quale si gode di uno spettacolare panorama.

DOVE MANGIARE

A Pula potete trovare cibo di ogni sorta ed eccellenti cuochi. I più bravi sono al Valsabbion, uno dei migliori ristoranti della Croazia, e al Vela Nera. Più a buon mercato e in centro si trovano il Vodnjanka, con cucina locale casereccia, e il Konoba Taj, specializzato in piatti di carne succulenti, tra i quali molto amato è l’asino.

DI NOTTE

Come in tutta la Croazia, la vita notturna a Pola è scandita prevalentemente da note di musica elettronica. Tra pub e locali di diverso genere, segnaliamo il Fort Bourguignon, discoteca house alla moda, e il Night Bar Cult, che offre dancehall piacevoli affiancate ad un servizio ristorante. Diverso e interessante è l’Uljanik, club del centro con una fitta programmazione techno e rock e un ambiente alternativo.

LE SPIAGGE

Lungo la costa di Pula si rincorrono spiagge rocciose che attirano tanto i residenti quanto i turisti e sono prevalentemente molto animate: alla musica è dedicata la Valkana, al divertimento trendy la Verudela, mentre frequentatissima dagli abitanti di Pula è la spiaggia Hawaii.

Diversa è la situazione a solo una decina di km dalla città, dove si possono incontrare la famosa spiaggia di Kolumbarica, circondata da grotte sottomarine, e quella di Debelijk, tra le poche di sabbia in questa zona.

MAPPA DI PULA

Sei pronto a partire per Pula alla scoperta della Croazia?

Consulta le tratte dei nostri traghetti per prenotare la tua prossima avventura in Adriatico. Utilizza il nostro modulo di prenotazione!