IN QUESTA SEZIONE

Zagabria: cosa vedere e cosa fare

Metropoli e paese, città europea e di confine, frenetica e deliziosa: tante sono le anime della capitale croata, vicina al milione di abitanti. Se l’impatto può non entusiasmare, la città si sfoglia come un libro via via più avvincente, riuscendo spesso a conquistare anche il viaggiatore più esigente.

Curiosa è la sua storia: Zagreb alta nasce dall’unione tra Kaptol e Gradec, centri medievali in continua e sanguinosa lotta tra loro, infine costretti a fondersi per non sparire. Curiosa è la divisione dei quartieri: una città alta antica, una bassa e moderna e, nella prima, l’ulteriore spartizione tra l’antica e ricca Gradec e l’ecclesiastica Kaptol. Le case dei ricchi mercanti da una parte, la sontuosa cattedrale dall’altra. Nemici costretti ad essere amici.

Oggi, Zagreb è una metropoli moderna ricca di attrattive e aperta a un turismo in cerca di cultura, divertimento, ma anche relax ai piedi del monte Medvednica e nei numerosi, grandi parchi. Una città che vive un intenso, nuovo rinascimento.

Ljubljana

COME ARRIVARE

Raggiungere Zagreb, considerata la sua vicinanza alle altre capitali europee, è abbastanza semplice. Dall’Italia si può prendere un volo diretto da Roma, Milano o Bologna. La stazione degli autobus si trova in Avenija M. Držica bb ed è raggiunta da tutte le compagnie internazionali.

E' possibile anche raggiungerla in auto da Trieste (la distanza è circa 220 km) o in treno con la linea diretta Venezia(Mestre)-Trieste-Ljubljana-Zagreb che impiega circa 7 ore e mezzo.

Dal centro e sud Italia è possibile raggiungere la costa croata in traghetto (partenze da Ancona e Bari con la compagnia Jadrolinija).

DOVE DORMIRE

Gli hotel che ti consigliamo a Zagreb li trovi qui.

Per un soggiorno in appartamento puoi invece cliccare qui.

COSA VEDERE

Zagabria, cosa vedere e cosa fare: Zagreb alta (Gornji Grad) include Gradec e Kaptol e ruota attorno all’affascinante piazza Markov Trg. Qui si fondono storia medievale e splendore barocco, rappresentati la prima, dalla Porta di Pietra, antico ingresso in città, e dalla duecentesca Torre Lotrscak e il secondo, dal Palazzo Arcivescovile e dalla deliziosa chiesa di Santa Caterina.

La strada più bella della città, la Tkalčićeva, divide e collega al tempo stesso i due antichi quartieri con una successione di abitazioni tipiche, caffè e luoghi di ritrovo. Sull’insieme svetta l'ex Cattedrale di Santo Stefano, ora dell'Assunzione, essenzialmente neogotica e scrigno di tesori. Tra i musei della città alta, imperdibile è il Museo Civico, ma di grande interesse sono anche lo studio dello scultore Ivan Meštrović e il singolare museo croato di arte naïf.

Zagreb bassa (Donji Grad), più moderna, è da visitare per il pregio di molti edifici, tra cui l’affascinante Palazzo Artistico, esempio di art nouveau e sede di mostre, e per i preziosi musei: il Museo Mimara, ricco di capolavori, la Galleria Strossmayer, con tele di Bellini, Veronese, Bruegel e Tiepolo, il Museo Archeologico e quello etnografico.

Per gli amanti della natura è d’obbligo un passaggio al florido Giardino Botanico, senza dimenticare il relax offerto dai 18 ettari del Parco Maksimir. Non distanti dal centro si trovano due mete imperdibili: il cimitero di Mirogoj, tra i più belli d’Europa con opere di scultura di sorprendente bellezza e la Fortezza Medvedgrad, costruita nel XIII secolo e oggi interamente restaurata, dalla quale si gode un'eccellente vista su Zagreb.

DOVE MANGIARE

Anche nell’offerta enogastronomica Zagreb svela le sue molte anime: metropoli contemporanea, centro legato alla tradizione, città turistica, incrocio di culture. Oggi sono molti i ristoranti all’altezza qui, pronti ad offrire i piatti di carne tipici della zona, ma anche pesce fresco o varianti sperimentali e internazionali. Tra i tanti, segnaliamo l’atmosfera accogliente del Pon Gričkom Topom, specializzato in carne alla griglia e con una bella terrazza sotto la città alta, il pesce cucinato in maniera raffinata del Konoba Či Ho e i piatti vegetariani e a buon mercato del Din Don.

Per chi cerca qualcosa di speciale, suggeriamo però l’estroso Boban, cucina ricercata su un impianto tradizionale e freschissimo, mentre la carne croata cotta tradizionalmente si trova da Vinodol.

COSA FARE

Oltre a tante cose da vedere a Zagabria, non mancano le attività. Numerosi sono gli impianti sportivi e non si può visitare la città senza spingersi in un'escursione verso il monte che la protegge. Le iniziative culturali sono di grande interesse e coprono l’intero arco dell’anno, concentrandosi naturalmente nel periodo estivo. Tra le tante, il Festival estivo impegna Zagreb in un allegro tour de force di concerti, spettacoli teatrali, eventi di vario genere, mentre a luglio si svolge il Festival Internazionale del Folklore. Negli anni dispari la città ospita una importante Biennale di musica contemporanea, nei pari un Festival del film di animazione (giugno) e uno di cinema (ottobre).

DI NOTTE
Ce n’è per tutti i gusti. Bar, locali di tendenza, angoli rilassanti, discoteche e pub. I bar belli e d’atmosfera sono tanti: segnaliamo il K&K (Kniza&Kava, ovvero libri e caffè) e il mitteleuropeo Palainovka, adatto agli appassionati di dolciumi. Chi vuole ascoltare musica dal vivo può seguire la programmazione del BP Club, che spazia dal jazz al pop, del Bulldog, locale con tre sale di cui una dedicata ai live, e del Sax22. Più alternativo, ospitale e ricco di eventi interessanti è il [email protected]. Gli amanti della techno e della house avranno l’imbarazzo della scelta: la scena balcanica di musica elettronica è davvero stupefacente. Tra le discoteche, il Sokol è la più commerciale, il Saloon alterna rock e techno e l’Aquarius propone uno spazio intrigante con house music a tutto volume.

MAPPA DI ZAGABRIA

Sei pronto a partire per Zagabria alla scoperta della Croazia?

Consulta le tratte dei nostri traghetti per prenotare la tua prossima avventura in Adriatico. Utilizza il nostro modulo di prenotazione!